Posts Tagged ‘ renzi ’

Amo 80 euro e me ne vanto. Grazie ad una #maglietta.

renzi

Instant t-shirt

Noi continuiamo a dirlo da anni: “dietro ogni maglietta c’è una notizia e dietro ogni notizia c’è una maglietta“.

Prendiamo questo caso; il Presidente del Consiglio sta cercando di chiudere la sua proposta: agli italiani meno abbienti far avere 80 euro in più in busta paga. Ne abbiamo parlato in questo blog da poco https://newsfromtshirts.wordpress.com/2014/03/11/meglio-luovo-oggi-o-la-gallina-domani-carpe-diem-famiglie/ e l’idea che ci siamo fatti è che questi 80 euro siano molto graditi.

Dunque ci appare non solo naturale e normale che sia già spuntata la maglietta ” i love 80 euro”  nel solco di una immagine “cult“, ma troviamo davvero divertente,  e a suo modo sofisticato , che si possa indossare , con notevole facciatosta, un desiderio così minimo.

Segno di crisi ma anche di humor; quell’humor che passa ormai sempre più spesso dalle magliette, testimonial di  sentimenti comuni che le rendono così popolari ed insostituibili. Media popolari e perfetti.

Marco Mottolese per newsfromtshirts

Meglio l’uovo oggi o la gallina domani? Carpe Diem! #Famiglie.

Carpe diem

La maglietta è in inglese ma l’atteggiamento è italiano.

 

Non so, potrebbe essere la crisi, oppure più semplicemente il nostro modo di essere, noi della Penisola, noi italiani. Stamattina ascoltavo un programma radiofonico e la domanda del giorno era: ” Ha ragione Renzi che intende ridistribuire ai meno abbienti un importo fisso nelle buste paga , diciamo 50-60 euro, tagliando le tasse oppure Confindustria che ribatte a Renzi dicendo che sarebbe molto meglio dare questi soldi alle aziende che ne facciano buon uso , con l’intento di far sì che si riaprano le assunzioni?

Le risposte radiofoniche non mancano ma, quello che mi ha stupito, è che le netta maggioranza scriveva o telefonava per perorare la causa del Presidente del Consiglio, in sostanza ricevere una cifra miserrima subito, modesta e maledetta. Come si usa dire in questi casi.

E i soldi alle aziende? Molti dicevano di “non fidarsi”, non fidarsi che poi le aziende questi soldi li investirebbero ai fini previsti ma, forse, per tappare i loro buchi finanziari. Altri dicevano che avevano problemi personali e famigliari e che dunque meglio un importo ora che un figlio assunto domani. E altri ancora segnalavano che, seppur consci della scarsità dell’importo, di questi tempi bisogna badare al sodo. Insomma un confessionale “en plein air”.

Orazio

Eccola la mitica e più “mite” maglietta di Parole di Cotone, il “Carpe Diem” classico.

E’ verso la fine della trasmissione che mi sono ricordato della maglietta che campeggia all’inizio di questo pezzo. Che non è proprio la classica maglietta “Carpe Diem” pura e semplice (quella che con Parole di Cotone avevo venduto in centinaia di migliaia di esemplari in mezzo mondo) ma è, allo stesso tempo, qualcosa di più e qualcosa di meno. Son le parole “that fucking” che ne accentuano il senso, aumentando se possibile la precarietà del “Carpe Diem” che già di suo è un “vivi alla giornata” e fottitene. Insomma la crisi sta trasformando -o rimodellando- un detto “morale” vecchio di millenni. Chissà come avrebbe tradotto, Orazio, “that fucking”….

(Marco Mottolese per newsfromtshirts)

 

 

#Renzi “sfida”# Bersani: si perde tempo “clessidra agli sgoccioli”.

maglietta

Se la clessidra è questa siamo rovinati.

 

Matteo Renzi, uno dei pochi, se forse non il solo, che probabilmente potrebbe riuscire a formare un nuovo governo, che ottenga la fiducia delle Camere, “sfida” Bersani e lancia un allarme: “Stiamo viveno una situazione politico istituzionale in cui stiamo perdendo tempo. La politica non sa correre, produce soluzioni che non sa concretizzare. E questo mentre il mondo ci chiede di correre ad una velocita’ doppia”. Il sindaco di Firenze, durante le celebrazioni per i 120 anni della Camera del lavoro di Firenze, lancia la sua “sfida”, rivolta innanzitutto a Bersani, che con un doppio passo avanti, insiste nella sua strategia sia per il Quirinale, sia per un governo di “cambiamento”, che esclude larghe intese con il Pdl. La partita interna al Pd, che sembrava avviata verso una tregua, dopo la decisione di Napolitano di affidare ai “facilitatori” il compito di trovare una mediazione, e’ invece ora ufficialmente aperta. Renzi ha fatto l’esempio delle amministrazioni locali: “Noi sindaci sappiamo bene quanto stia soffrendo il patto di stupidita’-stabilita’”. E qui c’e’ anche l’affondo del rottamatore contro gli accordi troppo stretti pattuiti con l’Europa. Ed ancora: “Il tempo e’ scaduto, tante imprese sono sull’orlo della fine”. Insomma Renzi sembra avvertire, meglio di altri politici, il mal di pancia della gente comune, ormai stretta da una crisi senza fine e apparentemente con scarsi sbocchi, senza interventi urgenti, anzi urgentissimi. Il sindaco sembra avvertire tutti, che ogni giorno guadagnato e’ prezioso: “Serve credibilita’ politica e risposte sui temi del lavoro o rischiamo di perdere la strada per tornare a casa: ormai bisogna prendere atto che la clessidra e’ agli sgoccioli”. La conclusione: “Serve credibilita’ politico istituzionale”.

Fonte: http://www.in20righe.it

 

A proposito di #brogli.

Occhi veri capiscono le vere bugie.

Occhi veri capiscono le vere bugie.

Cerchiamo di osservare brevemente, ma con attenzione, questa maglietta, frutto di uno scatto fotografico effettuato a New Delhi e raffigurante un graffito testuale lasciato lì da un ignoto street artist, forse indiano. Un writer.

Non è importante la maglietta in questo caso, ma la scritta. Aggiungeremmo che il grafitaro (indiano o meno che sia, ma a noi piace pensarlo di quel Paese) non solo è artista ma anche filosofo. A leggerla bene ci dice tante cose. Come appunto la filosofia sa fare , sa dare.

Ci dice che se hai occhi “puri”, veri,  sei predisposto a intuire le menzogne; se hai occhi puri sei preposto alla verità. E forse alla tristezza. Ma  noi crediamo che questa bella scritta, questa profonda maglietta, possano essere un deterrente a quanto leggiamo in giro in queste ore, se ci interessiamo alla attualità.

Occhi veri, occhi puri, sanno riconoscere bene le bugie e i brogli, sanno distinguere la politica buona da quella cattiva, sanno anticipare il disastro. E, aldilà del gioco di parole e della consonanza del testo, che funziona ovviamente solo in lingua inglese, vorremmo che questa maglietta fosse un monito per tutti coloro (ammesso che ce ne siano) che oggi, stanotte, tramano nei loro antri, per rimescolare le carte, per essere protagonisti occulti di una antica regola, quella dei brogli, che fa si che ogni due passi in avanti se ne faccia almeno uno indietro.

Attenzione, o voi che votate, che scegliete, che partecipate, che vi appassionate: gli occhi puri scoprono le menzogne.

Domenica indossate questa maglietta se andrete ai seggi e usatela come scudo verso i malintenzionati. E’ un consiglio che arriva dall’India, tutto sommato una grande democrazia oltre che un grande Paese.

(Marco Mottolese per newsfromtshirts)

t-shirt : www.magliettefresche.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: