Giovani turchi, pericolose #magliette si aggirano per il mondo…

maglietta

Il più ribelle tra tutti: Einstein

La protesta? Si fa con le t-shirt. La creatività è made in Istanbul.

Les Benjamins nasce ad Istanbul nel 2011, traendo ispirazione dai movimenti sociali, in particolare dalle idee e attitudini dei Giovani Turchi, un gruppo di giovani intellettuali dissidenti che, ai tempi dell’Impero Ottomano, professavano il credo “Unione e Progresso”. Le parodie visuali, attentamente studiate e costruite, sono il cavallo di battaglia di questo giovane brand. Basta guardare la collezione p/e 2014, unione perfetta tra street culture e mondo dell’arte che rende “omaggio” a icone sia del passato che del presente, come Lincoln e la Regina Elisabetta II, attraverso illustrazioni 3D che le ritraggono in un modo inedito e (chiaramente) satirico. Ma attenzione: non si tratta delle “solite” t-shirt usa e getta. Proprio per esaltare la nobiltà dell’ispirazione che sta dietro, la qualità è elevatissima: finezza dei tessuti, delle stampe e delle tecniche di ricamo, elementi di sartorialità tradizionale e dettagli ricercati. Indipendenza è la parola chiave dietro questa collezione. In particolare il concetto di pensiero indipendente tra i giovani, considerati le icone di domani: spiriti liberi, resi protagonisti della campagna pubblicitaria, in cui due modelli ballano nelle strade di Istanbul in compagnia di tradizionali danzatori e suonatori. Una celebrazione della street culture che aggiunge un senso di gioia e divertimento alle immagini.

Fonte:  Angelica Pianarosa per http://max.gazzetta.it/moda

nota di newsfromtshirts: Rispettiamo le opinioni di chi scrive ma non siamo molto d’accordo sul fatto che queste magliette siano “unione perfetta tra street culture e mondo dell’arte”. Queste, per noi, sono magliette 100% “fashion”, non vediamo accenni alla “ribellione” o agli “spiriti liberi”. Sono un bel mix tra moda e pubblicità e vengono ripresi i perfetti stereotipi di questi due business. Bravi. Ma la “protesta” e la vera “Street culture”  passa su altri canali. (M.M.)

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: