Del perchè alla fine di una provocazione ce n’è sempre una migliore. #Belen e le sue #magliette.Modesta proposta.

belen rodriguez

Sono un uomo. Bella la provocazione. Ma c’è di meglio…

Belen, Minetti, in area “olgettine” sanno bene come usare le magliette. Non che al Parlamento italiano non lo si sappia ugualmente, basta vedere cosa succede in questi giorni oppure la “classe” di Alessandra Mussolini che, delle sua magliette, ne ha fatto un “must”, quasi come una ricorrenza importante per tutti noi.

Ma le giovani e belle ragazze di Milano, tutte vicine ovviamente allo show biz, sanno che indossando una semplice T-shirt possono ottenere diversi risultati. Guadagnare (se chi produce le “usa” come testimonial); fare notizia ( alcune ragazze non possono andare in giro senza il codazzo dei paparazzi); lanciare un trend – se non proprio una moda- che è sempre un modo di acquisire visibilità, peso specifico nel loro campo e dunque maggiori guadagni e brandizzazione del proprio nome.

Eppure…se fossero consigliate meglio, se avessero un briciolo di cultura in più, se privilegiassero il contenuto anzichè la battuta o lo “sberleffo”, le loro uscite in t-shirt avrebbero riverberi diversi, più lunghi e fans di altro “peso”, pur accreditandosi in realtà una immagine superiore alle specifiche ed intrinseche qualità…eppure non lo fanno e allora ecco qualche consiglio.

Cara Belen, visto che tu lo sei per davvero (bella e intelligente) perchè non indossi questa di maglietta?

magliettefresche

Bella intelligente e….

Certo, andrebbe aggiunto magari “furba”, per te, però è pur sempre l’incipit di una grande romanzo, “Emma”, di una grande scrittrice, Jane Austen, peraltro oggi tornata di moda.  Non sarebbe molto meglio? Perchè “tatuarsi” sul tessuto la scritta “I’m a man” , cioè una falsità, piuttosto che una potente verità? Sei bella, sei intelligente, beh, coraggio, urlalo, con la tua maglietta. Non ti nascondere dietro un’idea di marketing.

Oppure, se proprio lo desideri, cerca qualcosa di più…artistico, di più up-to-date.

belen, graffito, murales

Questo muro è un signor “I’m a man”. No?

Ecco, una maglietta del genere, raddoppierebbe o triplicherebbe l’effetto, il risultato, la semantica del gioco visivo. E attualizzerebbe la t-shirt facendola diventare davvero “unica”, come unici sono i muri degli streetartists.

Modesta proposta per Belen e le altre. Per una migliore cultura intorno alla T-Shirt e per crescere , se possibile, di tono. Ne abbiamo bisogno.

(M.M. per newsfromtshirts)

T-shirt: http://www.magliettefresche.com

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: