Le affinità (e)lettive…per la serie: anche i #lettori vanno a …letto! Bellissima idea #editoriale.

Ed Henry Miller di che casa editrice sarebbe?

 

Che tu sia un lettore aficionado a un particolare editore o un lavoratore dell’editoria, il tuo stile non mente. Perché non siamo tutti uguali nelle letture e sotto le lenzuola. E visto che è estate e l’atmosfera si scalda, ricordiamo che leggere e cuccare è possibile. Ma con la casa editrice giusta.

Adelphi

L’adelphiano cita gli aforismi di Charms e gli ultimi sviluppi della critica omerica nel tempo di un Negroni. Nietzsche è un punto fermo nel suo cuore e sulla sua t-shirt. Per sedurre vi sputa in faccia anelli di fumo dalla pipa, come il Brucaliffo. Ma attenti a non citare Alice nel paese delle meraviglie, Lewis Carroll vi fa perdere punti ai suoi occhi, a meno che non vi state riferendo ai suoi paradossi linguistici. Per reggere una conversazione così colta, beve parecchio. Se arriva alla fine della serata, vi invita nel suo loft e vi fa posto sul letto tra i frammenti di Saffo che stava ritraducendo. Pratica erotica preferita: per espiare i sentimenti latenti di destra, il frustino.

minimum fax

Una sottile malinconia permea la sua visione del mondo, gli oggetti sono tutti richiami a mondi invisibili e nostalgie di epoche mai vissute. La solitudine dello spazzolino in albergo, il corso di braille, la decadenza di Las Vegas, il villaggio canadese costruito da hippy americani con la sola forza delle braccia, Leonard Cohen come un faro nella notte all’autogrill. Per lui Bender non è un personaggio di Futurama. Ti chiede il permesso di fotografarti dentro quel diner perché sembri proprio in un quadro di Hopper. Potresti cedergli già a bordo del suo pick-up. Pratica erotica preferita: Paperelle e sex toys, per creare un legame tra voi e l’altro da sé. 

Einaudi

Anche negli sms l’einaudiano scrive l’accento al contrario. Legge Calvino e Vittorini da quando aveva quindici anni ma gli mancano ancora quelle lettere all’editore appena scovate nell’archivio. Non ha dubbi su cosa sia la letteratura. Quando il gruppo Mondadori ha acquisito Einaudi è entrato in lutto e l’unico modo per dimenticarsene è allineare i suoi libri in base della colore della costa. Non rivolge la parola a tutti, ma è probabile che faccia coppia con un adelphiano. Se siete tra i prescelti, cedete al grido di “Borges è il migliore scrittore mai esistito” o difendetevi lanciando un vecchio hardcover di Dan Brown. Pratica erotica preferita: bondage, perché gliel’ha suggerito in sogno Murakami.

Feltrinelli

Non solo ha letto tutta la letteratura di lingua spagnola, ma ha attraversato il Sudamerica zaino in spalla (lamentandosi per la lunghezza del Cile) e sa sempre distinguere l’accento brasiliano dal portoghese. Buena vista social club nell’iPod, un altarino per la prima edizione italiana di Cent’anni di solitudine, una malcelata invidia per i cubani che non devono avere a che fare con le bassezze dei social network. In spiaggia legge Amos oz, ma per amore potrebbe anche regalarvi Banana Yoshimoto. Al tramonto dirà la citazione giusta di Che Guevara, le vostre bottiglie di birra scivoleranno sulla sabbia e hasta la victoria siempre. Pratica erotica preferita: manette, per giocare a Ingrid Betancourt e al cattivo della FARC.

Rizzoli Lizard

Non crede più nella narrativa e ha deciso di leggere solo graphic novel. In bilico tra il brivido della cultura indie e il sentimento rassicurante della multinazionale, è un seduttore ventenne, ha una collezione di t-shirt Threadless e un portafogli riempito dai genitori che sdrammatizza indossando le Birkenstock. È allegro e colorato, ti conquista postandoti su Facebook una cartolina di Gemma Correll e offrendoti un Pimm’s. Non ha bisogno di fare altro. Pratica erotica preferita: wrestling sulla lavatrice travestiti da Batman e Robin.

Mondadori 

A quattro anni di distanza, sotto gli ombrelloni sono ancora avvistate copie della Solitudine dei numeri primi. Ma che siano amanti dei bestseller, ammiratori della saggistica noir di Strade blu o fedeli degli Oscar (che possono riempire di sabbia senza sensi di colpa, a differenza degli Adelphi), questi individui puntano sul classico. Aperitivo e long drink al tramonto, conversazione ammiccante, virata dolce verso il bungalow. Vi risveglierete automaticamente nel loro letto. Pratica erotica preferita: da quando la casa editrice ha pubblicato Cinquanta sfumature di grigio, ha l’imbarazzo della scelta. Nel dubbio, si astiene.

Guanda

Tornato da un viaggio sul Darjeling Limited, dove ha conosciuto la vera India (su suggerimento di Gandhi), pronto per tornare a Londra, dove lavora da Harrod’s, vi dedicherà una settimana intensa. Ripartirà dicendovi che è un uomo nevrotico e sbagliato e che meritate altro. Sul comodino vi lascerà una mixtape, confidando che in un mercatino troverete senz’altro un vecchio registratore con cui sentirla. Pratica erotica preferita: spanking, perché è proprio un ragazzo cattivo.

Meditate, prima di accettare un corteggiatore. Il libro che ha in tasca (o sul Kindle con fodera in pelle) vi dice già a cosa andrete incontro. 

 P.s. Ringrazio il mio amico e genio grafico Alessio Sabbadini che ha accompagnato Sottocopertine con le sue bellissime illustrazioni. Ora si godrà, come me, un po’ di meritata vacanza (e indovinate con quale categoria condividerà le lenzuola). 

T-shirt: www.magliettefresche.it ( c/o Coin Roma/Milano/Bologna)

Fonte: Francesca Mastruzzo per http://www.finzionimagazine.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: