L’artista cinese dissidente Ai Weiwei a Milano. Un evento.

La maglietta rappresenta la TAC fatta al cervello dell'artista dopo le percosse subite dalla polizia cinese. Evidenti i danni...

 

Fino al 25 maggio la Lisson Gallery di Milano (Via Zenale 3) ospita “Ai Weiwei”, una personale del grande artista cinese famoso in tutto il mondo, per il suo coraggio più volte dimostrato nel mettere a rischio la sua stessa incolumità, con l’unico fine di dare origine a un cambiamento della società attraverso la sua arte. In esposizione, alcune opere di ceramica realizzate nel 2006 a Jingdezhen, città dove si concentra la produzione cinese di ceramiche.

Nella foto: Watermelon, 2006. Courtesy:Lisson Gallery and the artist

 Tra i materiali presenti c’è anche la porcellana, tradizionalmente considerata come la più alta espressione dell’arte cinese. La creazione delle sue opere aderisce anch’essa alla tradizione cinese legata all’imitazione delle forme naturali. Ecco quindi meloni verdissimi e inquietanti pozzanghere di pretrolio greggio sul pavimento della galleria.

Fonte: http://d.repubblica.it

Annunci
  1. Very good blog post. I undoubtedly take pleasure in this particular blog. Keep writing!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: