È triumplina la maglietta che segue il ritmo.

Eccola!

 

Da Londra alla Valtrompia il passo è breve e ritmato: grazie all’inventiva e al coraggio di due giovanissimi trumplini, sbarcano nella Valle del Mella le magliette «a ritmo di musica». Adriano Zoli e Mauro Cancarini, entrambi classe 1988, hanno voluto sviluppare un’originale idea, partendo dalle t-shirts acquistate nel viaggio londinese. «Si tratta di semplici magliette – spiegano – che al posto di un normale disegno stampato sul petto hanno applicata una placca in materiale plastico, collegata a un ricettore che percepisce le onde sonore che lo circondano e le trasforma in impulsi luminosi, che si alternano seguendone il ritmo».

Adriano di Gardone e Mauro di Villa Carcina hanno lavorato intensamente per implementare l’idea originaria. «In pochi giorni – racconta Mauro – ci è stato chiaro che le magliette riscuotevano successo e l’idea di migliorare il prototipo ci è venuta all’improvviso e da lì, in pochi giorni, con tanto lavoro, notti in bianco e l’appoggio economico di mia sorella, Michela Taina e della sua ditta, la “Newteck”, abbiamo creato il brand “Cz Italian Style” e le prime magliette».

La batteria del ricettore, rispetto al tentativo inglese, si è rimpicciolita e, a breve, i due ragazzi testeranno la possibilità di ricorrere a batterie al litio, come quelle dei cellulari, per assicurare un’autonomia maggiore e la possibilità di ricarica. Già presentato alla discoteca bresciana «Dietro le Quinte», in occasione del quinto compleanno di «Brescia Royale», il marchio ha suscitato molto interesse nei ragazzi, che vedono nella maglietta «ritmata» un prodotto non solo giovane e originale, conosciuto da pochi in Italia, ma anche la possibilità di acquistare magliette personalizzate, quando anche gli ultimi dettagli saranno messi a punto.

«Per ora – dice Adriano – il costo maggiore è rappresentato dallo stampo in materiale plastico: ci appoggiamo a ditte esterne e non abbiamo ancora la liquidità per creare una grossa varietà di loghi. L’idea è quella di vendere, inizialmente, t-shirt con logo “Cz” per organizzare una serata con almeno un centinaio di persone che le indossino e far sì che si sparga la voce». Gli interessati alla maglietta futuristica, che trasforma il suono in colore, luce e movimento, possono visitare la pagina Facebook «Cz Italian Style» e contattare i ragazzi che, nel frattempo, stanno lavorando per il perfezionamento sia dei materiali sia dell’estetica. Le basi, insomma, ci sono: tanto che alcune discoteche del Bresciano hanno già contattato i due giovani visionari, riconoscendo l’originalità della proposta e le potenzialità del prodotto.

«Non si è trattato solo di “copiare” un’idea, però – sottolineano i due giovani- bensì di migliorarla, creando, ad esempio, magliette adatte anche alle ragazze, e con materiali migliori. L’ultimo ostacolo è rappresentato dalla scarsa resistenza all’acqua: i nostri primi modelli sono da lavare a mano, avendo cura di non bagnare la placca sul petto, ma stiamo studiando la possibilità di sfruttare il velcro, in modo che il logo si posso staccare dalla maglia, prima del lavaggio». Per ora si resta, però, coi piedi per terra: «Non escludiamo che se il progetto dovesse decollare, potrebbe trasformarsi in vero lavoro, ma per ora sfruttiamo il tempo libero».

Fonte: Greta Rambaldini per http://www.giornaledibrescia.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: