Il popolo di Twitter lancia “occupy Scampia” contro il coprifuoco imposto dai boss.

Nelle Vele di Scampia °sex ” di di Mauro Moschitti

 Il tam tam è partito online da un “cinguettio” del deputato Pd Pina Picerno, che contro il coprifuoco imposto dai boss a Scampia, ha twitterato un “richiamo alle armi” per gli indignati della rete: “Facciamogli capire che Scampia non è cosaloro…#occupyscampia“. E il popolo di Twitter ha risposto: appuntamento venerdì alle 17 in piazza Giovanni Paolo II, nel quartiere napoletano.

L’idea è quella di riprendersi (letteralmente) Scampia e di bissare l’esperienza di Zuccotti Park, armati con tanto di tende per occupare la piazza e fare sentire la propria voce.Il coprifuoco imposto dai boss
L’idea di Pina Picerno nasce da un’inchiesta pubblicata su “Il mattino” di Napoli: i clan imporrebbero orari di chiusura anticipata a negozianti, ristoranti e bar. Tutti a casa entro le 22, per impedire morti innocenti (che attirerebbero l’attenzione di forze dell’ordine e media) rendendo di fatto più complicata quella che sarebbe una nuova guerra tra clan per il controllo del territorio.

 
 

Occupiamo TUTTE le strade

 
 
Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: