Contributo tessile per gli sfigati. “Dai ‘bamboccioni’ agli ‘sfigati’, i ministri che sfidano i giovani”

Se non ti laurei prima dei 28 anni ti tocca questo....

 
Dai ‘bamboccioni’ agli ‘sfigati’. I giovani che restano a casa troppo a lungo, nel primo caso, quelli che a 28 anni ancora non si sono ancora laureati, nel secondo. I ragazzi che non crescono mai finiscono puntualmente nel mirino dei governi che si trovano a fronteggiare le conseguenze della crisi economica, insieme alle abitudini consolidate di un Paese che tende a lasciare i giovani indietro. Da Tommaso Padoa-Schioppa, che da ministro dell’economia uso’ l’espressione “mandiamo i bamboccioni fuori di casa” per indicare uno degli obiettivi della sua Finanziaria che prevedeva agevolazioni per gli affitti per i piu’ giovani, al viceministro del lavoro Michel Martone, che oggi vuole mandare un messaggio “chiaro” e dice: “se a 28 anni non sei ancora laureato sei uno sfigato”. Sono passati piu’ di quattro anni tra le due esternazioni e la situazione e’ senz’altro peggiorata. La crisi economica ha accentuato un ritardo, quello dell’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, che i dati sulla disoccupazione giovanile, ormai al 30%, e i due milioni di ragazzi che non studiano e non lavorano, rischiano di rendere drammatico.
 
Fonte: adnkronos
Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: