«CasaPound non usi il nome di mio padre». La figlia fa causa.

L’artista è l’antenna della razza.
 
“Non usate il nome di mio padre”. La figlia del poeta americano Ezra Pound fa causa al gruppo di estrema destra CasaPound, con sede a Roma e altre affiliate in Italia. L’86enne Mary de Rachelwitz maturava l’idea da un paio di anni, rivela il quotidiano britannico The Guardian, ma è passata alle vie legali dopo che il simpatizzante di Casa Pound Casseri la settimana scorsa a Firenze ha ucciso due senegalesi, ne ha feriti tre e poi si è suicidato. Per il centro di estrema destra è un brutto colpo: come si difenderanno?

La figlia del letterato americano, uno dei poeti principali e più complessi del Modernismo anglosassone, autore di un’opera fondamentale come i “Cantos Pisani” ma di note simpatie fasciste, esplicito estimatore di Mussolini e dalle dichiarate idee antisemite, ha avviato un procedimento legale contro il gruppo di estrema destra per «uso improprio» del nome del padre. La signora de Rachewiltz, che vive in un castello nel nord Italia e ha studiato a Firenze, ha deciso di agire dopo il duplice omicidio e la mancata strage per mano di Gianluca Casseri.

LA FIGLIA: “CASAPOUND SCREDITA MEMORIA”
Al Guardian la donna dice: «Un’organizzazione politica compromessa come questa non ha nulla a che fare con il nome Pound». L’idea di avviare il procedimento legale contro il movimento, spiega la 86enne de Rachewiltz, è nata due anni fa «quando ho capito che CasaPound si era allargata fuori da Roma». Il doppio assassinio xenofobo di Casseri del 13 dicembre a Firenze l’ha scossa: “Mi ha colpito terribilmente. È stata l’ultima goccia anche perché ho studiato a Firenze e ciò mi ha reso i fatti ancora più dolorosi”.

 
Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: