Saviano a Zuccotti park tra gli indignati di Occupy Wall Street.

Si mette in moto la "macchina delle t-shirts"...anche e soprattutto a N.Y.

 
Nuovo appuntamento per gli anti-Wall Street oggi a mezzogiorno (ora locale) nella Grande Mela. Luogo del raduno sarà Zuccotti Park; è in agenda un’assemblea del movimento, a cui interverrà anche un ospite di eccezione: Roberto Saviano. L’annuncio è stato dato dallo scrittore in un video-messaggio con cui ha invitato il movimento a un confronto sulla crisi economica e la criminalità organizzata.Intanto è polemica col sindaco di New York, Michael Bloomberg, che ha voluto sminuire il senso di quanto successo giovedì, quando una folla oceanica (gli attivisti parlano di 35mila) ha tentato prima l’assalto a Wall Street e poi occupato il ponte di Brooklyn. Bloomberg ha sostenuto il fallimento della protesta, definendola “solo un piccolo disturbo per la città”. Ma il bilancio finale è stato pesante: oltre 250 arresti e almeno 17 feriti tra manifestanti e agenti. Un bilancio che peggiora guardando alle proteste che ieri – nel venerdì dell’Action Day proclamato dagli indignati – si sono estese a macchia d’olio in tutti gli States: da Los Angeles a Portland, da Berkeley a Dallas, da Washington a Philadelphia.

“Sono felice di essere stato invitato dagli organizzatori – ha detto Saviano nel video – voglio parlare di come la crisi economica sia stata usata dalla mafia per guadagnare ancora più denaro e potere”. L’invito dell’intellettuale italiano è arrivato dopo due giorni difficili per Occupy Wall Street, fra lo sgombero di Zuccotti Park e le centinaia di arresti. “Spero di vedervi sabato – ha proseguito Saviano – per dimostrare che questa protesta non può essere zittita”.

Nel frattempo, ‘Occupy Wall Street’ avverte: “Bloomberg attento, Zuccotti è ovunque” è uno degli slogan più ripetuti in queste ore dagli indignati. Anche Anne Hathaway, 29 anni, fra le attrici più pagate di Hollywood, si è unita giovedì ai manifestanti. Ma il volto della protesta per gli indignati è quello di Brandon Watts. Il ragazzo di vent’anni è stato il primo a piantare la sua tenda a Zuccotti Park due mesi fa, e ha già fatto il giro del mondo – fra siti e quotidiani Usa – la sua foto con la faccia insanguinata dopo uno scontro con la polizia.

 

Wonderfull picture

 
 
Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: