Parigi incorona Conte ‘è il nostro cavaliere’.

Un verso indimenticabile di P. Conte

Parigi ha consegnato oggi Paolo Conte la ‘Grande medaille de Vermeil’, la massima onorificenza della capitale, rendendogli omaggio come cittadino benemerito. In occasione di una cerimonia ufficiale nei saloni dell’Hotel de Ville, la sede del municipio affacciato sulla Senna – quello stesso fiume ‘pieno di neve’ che l’avvocato di Asti canto’ in ‘Blue Tangos’ – il vicesindaco responsabile della Cultura, Christophe Girard, ha ripercorso la carriera dello ‘chansonnier’ piemontese, ricordando il suo legame con la Francia e Parigi e ha evidenziato il suo ”fascino vulcanico” e la potenza della sua ‘silhouette’ (‘sagoma’, ha tradotto in diretta l’avvocato). ”Quando si pensa a Paolo Conte- ha detto -si pensa alla sua allure, alla sua inconfondibile silhouette. Una sagoma che a mio parere non e’ nera ma di fuoco”. Poi, riferendosi al fatto che

Conte fu gia’ decorato dal ministero della Cultura francese con il titolo di Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere, ha aggiunto: ”Me lo lasci dire francamente, lei e’ il nostro Cavaliere preferito…Prima ancora che un avvocato, lei e’ un artista e un uomo libero. A nome del comune di Parigi, che ha uno stretto legame con Roma e adesso con Asti, volevamo renderle omaggio, attribuendole una sorta di cittadinanza onoraria della citta”’.

Indimenticabile anche la maglia di Bartali.

Da parte sua, Conte, appena ricevuti la medaglia d’oro, un attestato di riconoscimento, e un bel mazzo di fiori, ha preso la parola e si e’ detto ”molto toccato da questo omaggio da parte della Francia, il Paese della liberta’ di spirito”. Poi, ha teso i fiori verso la moglie e le ha detto: ”Tieni Egle, questi sono per te”.”Siamo gia’ al secondo riconoscimento, forse stanno un po’ esagerando…”, ha quindi scherzato Conte, chiacchierando con l’ANSA a margine della cerimonia.

 
”Parigi e’ stata prima sognata, per molto tempo, e poi affrontata. Ma ho avuto la grande fortuna di avere subito successo e di aver incontrato gente che mi ha voluto bene. Mi hanno davvero coccolato, mi hanno fatto assaggiare la ‘Douce France”’, ha sottolineato ancora Conte, riferendosi a quei ‘francesi che s’incazzano’ cantati in ‘Bartali’, ma che in realta’ gli hanno spalancato le porte di tanti teatri transalpini, dalla provincia fino ai piu’ grandi teatri di Parigi. All’Hotel de Ville, era anche presente la sua band, oltre che alcuni ‘fedelissimi’ fan, tra cui Helene, una signora sulla settantina che presiede l’associazione francese degli amici di
Conte.
 
”E’ un artista al 100%. In Francia non c’e’ nessuno come lui”, ha detto. O Elenito Pucci, un ragazzo di Teramo che lo ha seguito fino a Parigi e che – nonostante una ristrettissima lista d’ingresso – e’ riuscito ad intrufolarsi nell’Hotel de Ville per vedere da vicino la consegna della medaglia. ”Ora non mi lavo per tre giorni”, ha detto dopo aver ricevuto una stretta di mano dell’avvocato. Lo chansonnier astigiano e’ a Parigi per due serate al Grand Rex (ieri e oggi), che gia’ da settimane segnano il tutto esaurito. Ieri sera, il pubblico parigino ha salutato la sua performance con ripetute ovazioni e calorosi applausi a scena aperta. ”Mi sembra che Parigi non mi abbia dimenticato e questa e la cosa piu’ importante”, ha detto Conte, rispondendo a una domanda dell’ANSA al termine dello spettacolo. Stasera si ricomincia: ‘Bartali’, ‘Gioco d’azzardo’, ‘Diavolo Rosso’, ‘Le chic et le charme’, ‘Madeleine’ ‘Via con me’, ma anche la piu’ recente ‘Orchestrina’. ”J’ai deux amours, mon Pays et Paris…”, confesso’ un giorno l’avvocato, citando Jospehine Baker in ‘Razmataz’, il disco con cui dieci anni fa rese omaggio alla Parigi anni ’20.
Fonte: Paolo Levi per Ansa.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: