Ddl Gelmini, il giorno della protesta. Studenti nel pomeriggio al Quirinale. Sugli arresti preventivi vi consigliamo questo video.E’ il nostro omaggio agli studenti che oggi stanno dimostrando maturità…

Bon Kennedy. Sarcastico. A tratti irriverente e anche divertente. Un tema che, evidentemente, negli Sati Uniti era già caldo 50 anni fa…Omaggio agli studenti di oggi dai politici (sempre rimpianti) di allora…

Arresto preventivo !

Newsfromtshirts

 

ROMA – E’cominciata la protesta contro il ddl di riforma delle università che oggi dovrebbe essere definitivamente approvato in Senato anche se gli emendamenti da votare sono diverse centinaia ed il voto finale potrebbe slittare.  A Roma tre gli appuntamenti contro il ddl di riforma. Itinerario ‘a sorpresa’ con flash mob, azionie stemporanee e ‘incursioni’ creative in una protesta che -hanno detto gli studenti- sarà ‘pacifica, colorata, creativa’.Leggere per ora le misure di sicurezza nella Capitale. Numerose le manifestazioni in molte altre città d’Italia. Blitz dell’Unione degli studenti in oltre 100 scuole private da Nord  a Sud dove gli istituti sono stati sigillati con nastro da cantiere. Lucchetti ai cancelli dell’università a Venezia. Cortei a Palermo, Cagliari e Milano.

QUIRINALE DISPONIBILE A INCONTRO STUDENTI – L’incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, non è stato ancora ufficialmente chiesto dagli studenti che protestano contro la riforma Gelmini, ma fonti del Quirinale fanno sapere che quando ci sarà la richiesta, il presidente è disponibile all’incontro.

NEL POMERIGGIO DELEGAZIONE STUDENTI A QUIRINALE – Una delegazione ristretta di studenti che stamani hanno sfilato per le strade della Capitale andrà nel pomeriggio al Quirinale per consegnare la lettera-appello al Presidente della Repubblica. Una decina di studenti chiederà al Capo dello Stato di “non firmare la legge”.

SCONTRI STUDENTI-POLIZIA A PALERMO – Circa un migliaio di studenti con caschi e book block, pannelli di polisterolo con disegnate le copertine di libri famosi, si sono scontrati con i poliziotti in tenuta anti sommossa cercando di entrare a palazzo d’Orleans sede della presidenza della Regione.

I giovani hanno tentato di superare più volte il cordone di protezione fatto dagli agenti di polizia davanti la Presidenza della Regione senza riuscirvi. Gli studenti stanno lanciando pietre, uova e arance e gridando slogan contro il governo e la riforma Gelmini. I poliziotti finora hanno impedito l’ingresso usando anche i manganelli. Gli studenti che protestano a Palermo hanno lanciato anche petardi contro la polizia che cercava d’ impedire il loro ingresso nella presidenza della Regione. Gli agenti hanno invece lanciato lacrimogeni. I petardi sono stati scagliati da giovani che indossavano caschi e si coprivano il volto con sciarpe. Sono circa una trentina gli agenti davanti palazzo dei Normanni cui ora si sono aggiunti alcuni militari della Guardia di finanza.

PALERMO: STUDENTI LANCIANO PIETRE,COLPITA GIORNALISTA – Gli studenti che protestano davanti palazzo d’Orleans sede della presidenza della Regione stanno lanciando grosse pietre verso la polizia. Un sasso ha colpito anche una giornalista ad un braccio. I giovani hanno incendiato al centro della carreggiata in piazza Indipendenza un cassonetto e si stanno spostando a piccoli gruppi verso palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana, che dista poche decine di metri da palazzo d’Orleans. La giornalista colpita da un grosso sasso al braccio sinistro è Simona Licandro che sta seguendo le manifestazioni degli studenti per l’ANSA. Negli scontri anche alcuni giovani sarebbero rimasti feriti, secondo quanto loro stessi hanno raccontato, dalle manganellate delle forze di polizia. In particolare uno di loro ha affermato di essere stato colpito al capo, mentre alcuni studenti dicono che un altro ragazzo ha riportato la rottura della mascella.

fonte: Ansa

Annunci
  1. gli studenti ieri regalavan fiori, oggi in centro c’era un’inattesa atmosfera di pace.

    mettete i fiori nei vostri cannoni, meno in quelli puntati sulla Gelmini 😉 umorismo nero..
    W la pace, W la libertà

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: