Dal web otto domande a Minzolini (e la risposta).

Inseriamo le ragioni per le quali Minzolini può "alzare i tacchi"...

Le spese del Direttore. In attesa che il Consiglio d’Amministrazione della Rai, previsto per il prossimo 16 dicembre, si pronunci sul caso, la querelle sulle spese di Augusto Minzolini sbarca in rete. Il gruppo Valigia Blu ha pubblicato sul web 8 domande al direttore del Tg1. La premessa: “Domandare è lecito, rispondere è cortesia. In questo caso però rispondere dovrebbe essere un dovere morale, una questione di deontologia professionale, di rispetto dei cittadini, editori di riferimento della Rai”. E mentre il ‘questionario’ fa il giro della rete, Valigia Blu invita a rivolgere, via mail, le domande allo stesso Minzolini.

Le domande. Tra gli interrogativi sollevati da Valigia Blu: “Direttore è vero, come ci risulta dai giornali, che Lei avrebbe speso in 14 mesi 86.680 euro con la carta di credito aziendale per pagare ristoranti all’Italia e all’estero? Costando così da solo 26.000 euro in più di tutti e 31 direttori (di primo riporto cioé che dipendono direttamente dal direttore generale Mauro Masi) messi insieme che per spese di rappresentanza avrebbero speso nello stesso periodo 60mila euro?”. E ancora: “Direttore è vero che lei è andato in Kenya a spese dei contribuenti?”, “e come mai per sei volte in pochi mesi il Tg1 ha ospitato i dirigenti della multinazionale americana Royal Caribbean e perché il Tg1 ha organizzato proprio con la Royal il concorso ‘Reporter d’alto mare’. Non Le sembra che agli occhi dei contribuenti possa apparire come pubblicità occulta?”.

La risposta. A stretto giro di posta elettronica arriva la risposta di Minzolini a una delle tante persone che ha inviato le domande. A pubblicarla è Arianna Ciccone sul sito di Valigia Blu. Il direttore del Tg1 scrive: “Cara *** già solo il fatto che lei possa immaginare che io sia andato in Kenya a spese dei contribuenti potrebbe spingermi a querelarla. Si informi poi sul concorso: chi lo ha fatto togliere immediatamente dal sito è stato il sottoscritto e questo lo sanno tutti in redazione. Comunque con tutta la buona volontà non le rispondo a tutte le domande. Magari segua il corso della querela di cui ho fatto oggetto “il Fatto Quotidiano”, giornale, e me ne dispiace, che sicuramente le sta a cuore. Cordiali saluti”.

(Che simpatico…ndr).

Fonte: http://saviano.blogautore.repubblica.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: