L’INVERNO DEL NOSTRO SCONTENTO. ( Ovvero: la maglietta non ha stagioni…)

“Mi hai insegnato una cosa… anzi tre cose.
Tre cose non saran mai credute:
quella vera, quella probabile, quella logica.

John Steinbeck – l’inverno del nostro scontento.

A questo pensavo. All’inverno, alla mancanza di gioia (che l’inizio del freddo reca ogni anno). Al materialismo dei quattro muri che ci allontana dalla natura… E al fatto che d’inverno non si possono indossare le magliette se non sotto altri abiti…Come se fossero verità da nascondere o, come scrive Steinbeck, da rigettare.

Questo è il nostro scontento. Questo porta l’inverno; stagione meditativa. E allora ci dedichiamo alle magliette sognando il sole, il mare, la pelle nuda…Cosa c’è di più evocativo dell’estate di una t-shirt a manica corta?

E per rifarci a Steinbeck ecco tre magliette adatte agli stati d’animo invernali. Con “breviario” annesso. Ovviamente una è “vera”, una “probabile” e una “logica”. Per essere credute, almeno questa volta…

Se non arrivi lì dove stai andando vuol dire che sei già arrivato/a.

Non è questa una maglietta “vera” ?  Quante volte pensiamo di partire, andare, muoverci. E ci manca però lo scopo, la meta esatta. In questi casi sembra che andare sia solo un movimento senza scopo. Una transumanza a seguito di qualcuno o di qualcosa che, in testa alla mandria, e dunque a noi invisibile, traccia la via a noi ignota.. Se sentiamo e percepiamo tutto ciò…beh, questa è la vera maglietta da indossare questo inverno.

Ringrazio sempre chi mi da ragione (Alda Merini)

A prima vista sembra una frase banale, quasi stupida. Sembra una freddura, una battuta da bar…eppure, eppure…pensiamoci bene. Nel nostro animo, dentro di noi, nel singolo pensiero del singolo individuo… quale è la massima gratificazione che si può ottenere? Avere ragione e che questa ragione sia condivisa da altri. Quando è così un calore sale dai piedi verso la testa; “ho ragione, ho ragione….-lo sapevo di avere ragione-  ma ora che me la danno, la ragione, e senza spese…beh, non mi rimane che ringraziare ed inchinarmi…” Per tutti coloro che amano avere ragione non rimane che indossare questa maglietta. La più… “probabile”.

NOW !! Ora...ora...

Cosa c’è di più “logico” dell’attimo ( ebbene sì, fuggente…) ? Ora, qui e ora (come spesso si diceva una volta) ora, dunque, è il momento di fare, di andare, di stare, di baciarsi, di lasciarsi, di mangiare, di digiunare…NOW, urlato o sussurato. Now, now e ancora NOW. L’ “ora” è sempre incinta. Perché partorisce continuamente quella successiva. Un parto calibrato, cadenzato e senza sosta. Per chi si sente padre o madre del momento che vive, beh, questa è la logica maglietta da indossare!

p.s. Chiunque può vestire una di queste tre t-shirts –oppure via via  tutte e tre- accordandole (o meglio ancora coordinandole) con lo stato d’animo del giorno. E se fa freddo? Lasciatela sotto la giacca, sotto la camicia, sotto la felpata. E una volta dentro la baita, lo chalet, la casa surriscaldata dai termosifoni -o dall’amore che sta per arrivare-…ECCO, è il momento; sbucciatevi come la cipolla e rimanete lì, con una maglietta (tra queste tre, se ve le sarete procurate…) in bella mostra; in quel momento LEI  parlerà di voi, del vostro stato d’animo, e dell’inverno del nostro scontento che,  come sempre,  presto passerà…

(Marco Mottolese per http://www.fashionblabla.it)

t-shirt:  www.magliettefresche.it

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: