Ecco come hanno fatto a far diventare Xenia una escort. Tutta la ‘verità’ sul caso Tchoumitcheva.

Ed ecco un'altra bella ragazza che lo urla! NON SONO UNA ESCORT!!

 
Le foto di Xenia Tchoumitcheva finite su un sito di escort americano hanno sollevato un vero polverone. E nel ‘day after’ ci si chiede soprattutto se sia trattato di una mossa di marketing o, come sostenuto dalla stessa modella ticinese, di un vero e proprio furto di immagini. Ad avvalorare la tesi di Xenia c’è il fatto che il fenomeno sarebbe tutt’altro che nuovo: diverse prostitute, anche in Svizzera, per accaparrarsi più clienti pescano da internet le foto di super modelle che vivono dall’altra parte del mondo. Lo conferma il responsabile di Happyticino, il sito di escort più noto della Svizzera italiana: “È un brutto trend. Molte ragazze illudono i clienti pubblicando foto false, prese da chissà dove. Noi stiamo combattendo da tempo questo problema”. 

Acqua e sapone.

Il racconto della prostituta - Maria, giovane prostituta che lavora a Lugano, racconta la sua esperienza e rivela dettagli inquietanti. “Sono già abbastanza conosciuta in Ticino, avevo bisogno di trovare nuova clientela. E allora da qualche mese pubblico foto non reali, le ho prese in un sito erotico sudamericano, nessuno le reclamerà mai. I clienti quando arrivano comunque non mi rifiutano, generalmente rimangono perché hanno voglia e sono eccitati. E poi sono in ogni caso una ragazza carina. Non è mia intenzione mentire, so quanto valgo e cosa posso offrire, ma le foto false rappresentano uno stimolo in più, danno un’idea di novità”.

Curiosità – Sul sito Happyticino, così come su altri portali, le foto reali sono contrassegnate con la scritta ‘real photos’. “Ma spesso il cliente non ci fa comunque caso – sottolinea il responsabile –, si lascia prendere dalla curiosità e dall’eccitazione. Io lo dico sempre alle ragazze: questo è un modo di fare disonesto. Cerco di sensibilizzarle, ma c’è ancora parecchia gente che non mi ascolta”.

Confusione – Il coordinatore di Happyticino evidenzia anche un altro problema. “Ormai i siti che si occupano di escort e prostitute sono diventati parecchi. Magari una ragazza su un sito pubblica la sua foto reale, su un altro sito invece le foto false. In modo da avere più contatti. Così si confondono solo i clienti però. È un comportamento scorretto che dopo un po’ si paga, a lungo andare la clientela starà più attenta. Noi verifichiamo sempre la veridicità delle immagini, anche grazie a siti come ‘tineye’ che indicano l’origine di una foto. Siamo contrari a questo mal andazzo e quando una ci manda foto false la mettiamo sempre in guardia”. 

Fonte: ticinoonline.ch

  1. Thanks designed for sharing such a good idea, article is
    fastidious, thats why i have read it entirely

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 6.947 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: